Qualifica e certificazione del personale addetto alle Prove Non Distruttive
Hai dei dubbi sulla Norma ISO 9712 ?

Poni il tuo quesito, ti daremo la nostra risposta.

info@iso9712.com

emissione ACUTEZZA VISIVA JEAGER-1

Buongiorno

Sto notando che diversi certificati di acutezza visiva (relativi ad altre aziende) sono compilati e timbrati da un III livello e non da un medico, è possibile?

Se è possibile, un III livello chi lo può certificare?

La non pone nessun tipo di informazione a parte i requisiti della Jeager-1 e frequenza di controllo, e descrive solo che il deve dimostrare l’idoneità del canditato.

Dove è scritto che un III livello può eseguire il test di acutezza visiva?

 

Grazie

Il livello 3 può fare la prova di Acuità visiva da Vicino in accordo alla norma UNI EN ISO 18490 Prove non distruttive Valutazione dell’acuità visiva del personale PND.

L’accettazione di tale procedura, per quanto siamo a conoscenza, risulta controversa e quindi non accettata da tutti.

Riporto qui di seguito l’introduzione della norma:

Le norme per la e la del personale PND richiedono che l’acuità visiva del personale di ispezione sia verificata come appropriata alla loro funzione.
Rispettando il livello di acuità visiva di prossimità definito nella presente norma internazionale, tali requisiti della ISO|9712 e della EN|4179 saranno rispettati. Lo scopo della presente norma internazionale è quello di fornire una procedura dettagliata e normalizzata per la valutazione dell’acuità visiva di prossimità per tale personale in condizioni di illuminazione definite.
La prova non è di natura medica ed è destinata ad assicurare oggettivamente un’adeguata percezione della visione di prossimità senza affidarsi alla capacità di lettura o di identificazione del testo. Dal momento che è estremamente difficile dimostrare qualsiasi equivalenza nelle prove di visione di prossimità, la presente norma internazionale è stata preparata per consentire l’utilizzo di un sistema internazionale
senza alcuna esigenza di dimostrare l’equivalenza ed è il metodo consigliato per la determinazione dell’acuità visiva di prossimità per il personale PND.