Qualifica e certificazione del personale addetto alle Prove Non Distruttive
Hai dei dubbi sulla Norma ISO 9712 ?

Poni il tuo quesito, ti daremo la nostra risposta.

info@iso9712.com
Domande e Articoli
Aprile 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Corso di controllo visivo saldatura

Buongiorno,

mi chiamo XXXX XXXX e lavoro per XXX S.r.l. Sono il responsabile del deposito e la Nostra sede in —–(sede estera) richiede l’ispezione degli elementi accurata, specialmente le saldature perché soggette a “fatica”. A questo proposito richiedo gentilmente a quale tipologia di corso dovrei partecipare per raggiungere livello VT2 come ispettore?

Cordiali saluti / Kind regards,

Dovrebbe fare un corso che prepari all’esame di certificazione ISO 9712 per un settore pre servizio / servizio

certificato prova acutezza visiva – info

Buongiorno

Devo sottopormi ad esame visivo jaeger per controllo non distruttivi per rinnovare acutezza visiva.

Chiedo se la certificazione puo’ essere sottoscritta da un Ottico comune. ( non optometrista).

Ringrazio anticipatamente.

Cordiali saluti

La risposta è o meglio potrebbe essere semplice: NO.

Il controllo deve essere fatto da un ottico optometrista o da un medico.

Comunque per i dettagli contatti l’organismo di certificazione che le fa la pratica o se per la visita annuale da far vedere all’ispettore credo possa essere sufficiente (anche se formalmente ci avventura in una disputa).

Certificazione ISO EN UNI 9712

Buongiorno

Vi volevo chiedere :

io sono in possesso del certificato ISO EN UNI 9712 liv.2 VT, se non eseguo ispezioni per un periodo di 12 mesi mi scade il certificato? C’e qualche regola in merito?

Grazie per il contributo che date

Si, la norma ISO 9712 prevede una sospensione continuativa dall’attività di 1 anno, 2 anni se la sospensione non è continuativa nell’arco dei 5 anni di validità del certificato.

Richiesta Informazioni

Buongiorno,
Vi pongo i due seguenti quesiti:
1) Una persona certificata di 3 Livello può essere considerata come esperta in tutti i settori di prodotto/industriali? C’è l’obbligo da parte dell’ente di rilasciare il certificato di 3 Livello con l’indicazione del settore come nei 1-2 livelli visto che a livello di settore la norma non impone alcun vero sulla conduzione dell’esame per i terzi livelli?
2) Leggendo la norma mi sono imbattuto in un quesito abbastanza spinoso, vorrei sapere la vostra intepretazione. Nell’annex B Tabella B1 ci sono i saggi d’esame richiesti per gli esami di primo e secondo livello in funzione dei metodi e settori per il quale il candidato si deve certificare, tuttavia in fondo alla tabella nelle note, ci sono due versi che sono contraddittori tra loro, se prendiamo come esempio un candidato che vuole svolgere MT di 2 Livello nel settore Pre and in service (P/S), dalla tabella risulta che dovrebbe sostenere l’esame pratico su almeno 1 casting o 1 forging e poi saldature, tuttavia nella tabella sotto riporta un estratto che recita “oppure devono essere scelti casualmente dall’esaminatore dalla gamma dei prodotti o materiali che costituiscono il settore.”, questo lascia intendere che se non possiedo ne casting ne forging per quel dato metodo l’esaminatore può selezionare anche 3 saldature? Esiste una Linea guida in tal senso o domande fatte alla commissione tecnica sulla questione sopra riportata ?
Vi ringrazio molto.

Rispondo in ordine alle domande

1) Il Livello 3 può essere certificato anche solo per un settore o due settori.

2) Se fa un pre servizio / servizio deve fare almeno una saldatura e altri 2 pezzi forgiati e/o fusioni oppure farà 1 saldatura e 1 forgiato o fusione. La frase “oppure devono essere scelti casualmente dall’esaminatore dalla gamma dei prodotti o materiali che costituiscono il settore.” si applica solo nel caso di 1 settore.

In ogni caso è importante leggere il Regolamento dell’Organismo di Certificazione che potrebbe chiarire questi aspetti, almeno per il suo modo di interpretazione/applicazione.