Qualifica e certificazione del personale addetto alle Prove Non Distruttive
Hai dei dubbi sulla Norma ISO 9712 ?

Poni il tuo quesito, ti daremo la nostra risposta.

info@iso9712.com
Domande e Articoli
Giugno 2024
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

TEST JAEGER 1 PER LA DETERMINAZIONE DELL’ACUTEZZA VISIVA

Buongiorno, scrivo per informazioni in merito al TEST JAEGER 1 PER LA DETERMINAZIONE DELL’ACUTEZZA VISIVA : il certificato di superamento o meno del test può essere rilasciato da un qualsiasi medico, o è necessario che sia un oculista o un ottico ma specializzato ?
Grazie in anticipo
Distinti saluti

vedi articolo qui https://www.iso9712.com/2022/12/certificato-prova-acutezza-visiva-info/

o ad utilizzare la casella cerca e inserire “oculist”, non completare la parola. Vedrà che ci sono diversi articoli su questo argomento.

Organismi di Certificazione ISO 9712 accreditati da Accredia

Buongiorno,

segnalo che sul Vs. sito al seguente link:

https://www.iso9712.com/organismi-di-certificazione-accreditati-da-accredia/

è indicato che: “ATTENZIONE: Non tutti gli Organismi di Certificazione hanno attivato il servizio di certificazione ISO 9712, alcuni si sono solo Accreditati con ACCREDIA per offrire il servizio in futuro”.

Mi permetto di affermare che quanto citato non è corretto in quanto Accredia non può rilasciare l’accreditamento per un servizio che sarà offerto in futuro; l’organismo di certificazione (OdC) deve dimostrare di aver certificato almeno un certo numero di persone (10 se in primo accreditamento, 5 se in estensione dell’accreditamento) prima che Accredia attraverso l’osservazione della conduzione di una sessione d’esame avente lo scopo di valutare l’efficacia delle procedure dell’OdC e di osservare il comportamento della Commissione di Esame e la conformità di tale comportamento alle procedure dell’OdC, possa rilasciare il certificato di Accreditamento.

 

Con i migliori saluti.

 

 

Responsabile Qualità

Apave Italia

Buongiorno,

 la ringrazio per la sua segnalazione ho provveduto a cancellare la frase errata che mi ha segnalato.

Purtroppo al momento della stesura della lista presente nella pagina da lei indicata, alcuni Organismi di Certificazione non hanno pubblicato sul loro sito il regolamento e quindi è stato ritenuto che nonostante l'accreditamento lo schema certificativo di tali operatori non sia attivo. 

Accreditamento per il rilascio della Certificazione del Personale UNI EN ISO 9712

Accreditamento per il rilascio della Certificazione del Personale UNI EN ISO 9712

Buongiorno, l’accreditamento per il rilascio della certificazione del personale UNI ISO 9712 è obbligatorio?

Se sì, dove posso trovare questa prescrizione?

Rimango in attesa di un cortese riscontro.

Distinti saluti.

La norma ISO 9712 nel capitolo 5.2.2 prevede 11 requisiti che l'Organismo di Certificazione deve soddisfare per poter Certificare il personale.

Al primo punto viene indicato quanto segue:

L'organismo di Certificazione:

deve avviare, promuovere, mantenere e gestire  il sistema di certificazione secondo la ISO/IEC 17024 e la presente norma internazionale.

Quindi gli Organismi di Certificazione devono seguire la norma ISO/IEC 17024 che è una norma di carattere generale valida anche per altri schemi di certificazione del personale ( non solo per le prove non distruttive ).

Il titolo della norma è il seguente:

Dal sito ISO:

ISO/IEC 17024:2012 Conformity assessment — General requirements for bodies operating certification of persons

Dal sito UNI:

UNI CEI EN ISO/IEC 17024:2012 Valutazione della conformità – Requisiti generali per organismi che eseguono la certificazione di persone

La norma ISO 17024 prevede che la Certificazione e l'Organismo di Certificazione abbia validità legale nella regione in cui si opera, questo requisito viene soddisfatto attraverso il procedimento di ACCREDITAMENTO che serve a garantire che la certificzione sia emessa secondo le linee guida del IAF International Accreditation Forum.

Per un'azienda italiana che voglia intraprendere questa strada, l'accreditamento con ACCREDIA è un requisito essenziale.

Il Decreto Legislativo n. 13 del 2013, che dispone in materia di prestazioni per l’individuazione e validazione degli apprendimenti non formali ed informali e degli standard minimi di servizio del Sistema Nazionale di Certificazione delle competenze, fa riferimento all’accreditamento: all’art 4, c. 5 si dispone infatti che “Ferme restando le disposizioni di cui al presente Decreto e di cui ai regimi di autorizzazione o accreditamento degli Enti pubblici titolari, gli Enti titolati, per l'erogazione di servizi di Certificazione delle competenze in conformità alle norme tecniche UNI in quanto applicabili, devono essere in possesso dell'accreditamento da parte dell'Organismo Nazionale Italiano di Accreditamento”.

Questo significa anche che, in presenza di norme UNI, non sono lecite certificazioni non accreditate. 

Non viene vietato all’Ente di Accreditamento di accreditare a fronte di specifiche tecniche, ma, se c’è una norma UNI, si obbliga l’accreditamento. Comunque ogni certificazione, in presenza o meno di una norma UNI, per essere riconosciuta valida dovrebbe essere rilasciata da un O.d.C. sulla base di un processo di certificazione conforme alla norma UNI CEI EN ISO/IEC 17024.

Alcuni documenti utili scaricati direttamente dal sito di ACCREDIA:

Position Paper ACCREDIA sulla certificazione delle figure professionali 07/03/2014

Presentazione della Norma ISO 17024

Corso di Aggiornamento sulla Norma ISO 17024

Link al sito ACCREDIA da cui si possono prendere informazioni e scaricare i file:

http://www.accredia.it/news_detail.jsp?ID_NEWS=1119&areaNews=25&GTemplate=newsletter_mailing.jsp

http://www.accredia.it/extsearch_press.jsp?area=6&ID_LINK=100&page=80&IDCTX=3153&id_context=3153

 

 

 

La certificazione del personale addetto ai Controlli non Distruttivi

La norma UNI EN ISO 9712 è la norma per la certificazione del personale addetto alle “Prove Non Distruttive”. La nuova edizione di luglio 2012 ha pienamente sostituito la UNI EN 473 portando a termine un percorso iniziato anni fa, la cui tappa finale è stata scritta a Cancun nell'ottobre 2011 durante la conferenza panamericana sulle prove non distruttive.

L'approvazione della normativa è stata votata a livello globale da tutti gli istituti interessati e ha il fine di creare un percorso di certificazione unificato in tutto il mondo e quindi la figura dell'operatore addetto al controllo non distruttivo sarà unificata e riconosciuta a livello globale.

Anche ASME sta guardando con interesse a tale possibilità ed orientata verso la certificazione ISO 9712 per la qualifica / certificazione degli operatori.

Una volta che ASME adotterà la ISO 9712 per la certificazione del personale, il passaggio dalle certificazioni regionali alla certificazione globale sarà concluso.

Intanto la UNI EN ISO 9712 è stata accettata dall'Europa e dall'Italia cambiando le regole per la certificazione del personale.

La vecchia norma EN 473 e la nuova ISO 9712 non si differenziano di molto l'una dall'altra, ma questo cambiamento costringe comunque gli enti di certificazione a porre mano ai loro regolamenti adeguandoli alla nuova norma. ( se non altro per il cambiamento del nome )

In queste pagine vorremo fare chiarezza in merito alla nuova norma e al comportamento / adozione della stessa da parte degli enti di certificazione. Ci sembra importante dare delle spiegazioni su questo argomento in quanto il mercato della formazione del personale, complice anche il momento di crisi, risulta molto disorientato e disorientante creando una proposta formativa non uniforme e a volte di difficile interpretazione normativa.

Per questo chiederemo ai principali enti di certificazione operanti in Italia di aiutarci a fare chiarezza in merito pubblicando i loro punti di vista e magari i loro regolamenti in modo che siano facilmente individuabili e confrontabili. Lo scopo è la trasparenza in modo da mettere in condizioni le persone di poter scegliere e valutare il percorso formativo che dovrebbe essere uniforme, a livello generale, per tutti.

Per raggiungere gli scopi previsti in questo momento vorremo mettere in risalto per ogni metodo di controllo, le ore di formazione previste da ciascun ente, le modalità di esecuzione delle ore di formazione ( in aula o e-learning ), gli argomenti minimi previsti per la formazione del personale.

Tutto questo risulta importante per poter valutare e scegliere i corsi di formazione proposti che spesso si contrappongono proprio per queste caratteristiche dando la sensazione di una babele totale in merito ad una formazione che dovrebbe seguire precise regole.

Per informazioni: info@iso9712.com