Qualifica e certificazione del personale addetto alle Prove Non Distruttive
Hai dei dubbi sulla Norma ISO 9712 ?

Poni il tuo quesito, ti daremo la nostra risposta.

info@iso9712.com
Domande e Articoli
Agosto: 2018
L M M G V S D
« Giu   Ott »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Quesito: esercizio dei CND con P.Iva senza iscrizione ad albo

Buongiorno, 


Buongiorno, 
approfitto della vostra disponibilità per porvi il seguente quesito.

Supponiamo il caso di una persona con il titolo di Liv.2 in un CND (TT UT o altri non hanno importanza). Quest’ultimo non appartiene ad alcun albo di riferimento (collegio dei periti o albo degli ingegneri etc..), quindi non possiede un timbro. 

Può quest’ultimo aprire una P.Iva ed esercitare come libero professionista l’esercizio di ispezione? In quali termini e condizioni può farlo?? Che potere ha il suo report se la firma finale non è accompagnata da un timbro? Che differenza formale e/o burocratica c’è tra una perizia con CND e il solo CND?


Vi ringrazio in anticipo per il chiarimento dato e vi auguro un gioioso ferragosto! 

Una perizia deve essere fatta da un perito che sia abilitato nel campo richiesto. Il perito per le PND può avvalersi di una persona esterna certificata secondo lo schema ISO 9712 ( dove sia richiesto ).

Il report CND è un documento che attesta che la Prova non distruttiva è stata fatta secondo delle regole o norme e che la persona che ha eseguito la prova è qualificata e (dove richiesto ) certificata secondo uno schema di certificazione del personale ( come per esempio ISO 9712 ).