Qualifica e certificazione del personale addetto alle Prove Non Distruttive
Hai dei dubbi sulla Norma ISO 9712 ?

Poni il tuo quesito, ti daremo la nostra risposta.

info@iso9712.com
Domande e Articoli
Ottobre: 2014
L M M G V S D
« Apr   Nov »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

controllo Visivo VT è richiesta la qualifica del personale

Domanda: La certificazione ISO 9712 nel metodo VT ( visivo ) è richiesta solo per controlli VT indiretti ?


salve, chiedo un chiarimento,
 Per quanto riguarda il patentino per il controllo VT, in accordo alla normativa ISO_9712_2012 non è richiesta nessuna qualifica trattandosi di un controllo eseguito in modo diretto.

La qualifica ISO è richiesta solo nel caso in cui il controllo visivo sia eseguito in modo indiretto.

è corretto quanto sopra?
da cosa potrebbe essere scaturito quanto sopra? mi potrebbe mandare qualche estremo
 
saluti e grazie 

Per prima cosa bisogna chiarire che la norma non distingue il personale in funzione del metodo di esame "diretto" o "remoto", quindi quello che le hanno riferito è sbagliato

Non lo so da cosa possa essere scaturita tale affermazione, forse dalla norma UNI EN 13018 che non è chiara o meglio esplicita a nella richiesta di personale certificato.

Il capitolo "Personale" della UNI EN 13018 non specifica che il personale deve essere certificato ma richiama i requisiti richiesti dalla EN 473. La norma EN 473 viene anche richiamata nel capitolo "Documenti" lasciando spazio almeno a due diverse interpretazioni:

1. La norma EN 473 dal momento che viene richiamata deve essere applicata integralmente, eventuali prescrizioni possono essere applicate solo in senso restrittivo come avviene nella UNI EN 13018 che specifica dei requisiti fisici per l'esame Generale

2. La norma EN 473 viene richiamata solo per il fatto che nel capitolo "Personale" si citano alcuni punti previsti dalla EN 473

Tra queste 2 interpretazioni, quella considerata errata per i più è la seconda (dal punto di vista formale la citazione di una norma nei documenti implica che tale norma debba essere applicata). Meglio sarebbe se nella nuova versione della UNI EN 13018 si facesse chiarezza a riguardo.

Se nel controllo VT viene richiamata la norma UNI EN ISO 17637 ( controllo delle saldature ) allora in questo caso il personale che deve effettuare il controllo deve essere Qualificato come previsto dalla UNI EN ISO 17637 al capitolo "Personale".

Per assolvere le richieste di controllo VT delle norme EN 1090, EN 3834, ISO 17637, decreto unico sulle costruzioni, PED, viene richiesto che gli operatori siano Qualificati e Certificati secondo UNI EN ISO 9712. Tale richiesta viene adottata anche per gli altri prodotti, Fucinati, Laminati e Fusi quale garanzia minima di un controllo NDT.

Altrimenti quale sarebbe la garanzia di un controllo non distruttivo ? Se non si utilizza personale certificato il controllo sarebbe un ibrido tra ISO 9712 e ASNT con l'aggiunta peggiorativa che non esiste la figura del garante del controllo effettuato.  

In ultimo, per evitare incomprensioni, sempre più spesso la richiesta di personale certificato viene inserita direttamente nel contratto o nelle specifiche tecniche interne e in questi casi non ci sono più dubbi o opinioni diverse.

Chi da la Conformità o la Non Conformità di un CND

Domanda: Chi può confermare l'esito di un CND effettuato da personale certificato ?

Salve vorrei  sapere se un ingegnere industriale può esprimere parere positivo o negativo e quindi confermare o meno l'esito di un CND fatto da un operatore certificato per quel metodo. In attesa di risposta cordiali saluti

La Qualifica e la Certificazione in accordo a UNI EN ISO 9712 serve propio a individuare le persone che hanno le competenze per effettuare un controllo non distruttivo. Tra i compiti degli operatori CND c'è anche quello di emettere un report con la Conformità o la Non Conformità dei pezzi analizzati.

Il guidizio di Conformità viene espresso in base a norme di prodotto, specifiche e contratti che i livelli 2 e 3 devono conoscere e applicare.

Tutto questo è valido in ambito di qualità dove sia formalmente richiesto (ad esempio nel contratto, in una legge o in una norma) che i CND siano fatti da personale certificato secondo UNI EN ISO 9712

Il titolo di studio non è un riconoscimento valido ai fini della norma per dare un giudizio di Conformità, quindi se non è sicuro dell'esito del controllo può cambiare operatore e/o società CND e vedere se l'esito della verifica rimane invariato o cambia.

Concludendo l'esito di un controllo può essere confermato solo da personale Qualificato e/o Certificato secondo UNI EN ISO 9712 e lo stesso principo è valido anche per la ASNT o SNT-TC-1A